fatamirror: (Default)

Veloce che ho poco tempo.
Ma questa ve la devo ASSOLUTAMENTE dire!!!!!!

Dunque. Ale va a suonare a Fiesole, ieri sera. Con altri due suoi amici.
E mentre con la macchina si inerpicano fra i boschi sopra Firenze, iniziano a vedere ai lati della strada strani figuri vestiti con giubbotti riflettenti e muniti di torce e secchi.
Vabbè. Passano oltre.
Solo che dopo pochi metri ecco un altro gruppetto.
E dopo un pò, un altro ancora.
E dietro una curva, altri due che quasi non finiscono stirati sotto le ruote dell'auto!

Ora.
Io probabilmente mi sarei fatta i cazzi miei e avrei tirato dritto.
Ma i maschi son maschi. Rompicazzo.
Quindi fermano la macchina, scendono, e molto cortesemente vanno da sti figuri a chiedere che stanno facendo a notte fonda in piena campagna con quei secchi.
Risposta: siamo volontari.
Aiutiamo i rospi ad attraversare la strada.
...

E okay. Lo so state pensando che Ale era ubriaco. O che mi stava sfottendo, quando me lo ha raccontato.
Ma no.
Sono andata a vedere su internet e pare proprio che in tutta Italia ci sia gente mobilitata a salvare i rospi.
I quali rospi pare siano in estinzione.
E insomma, escono dal letargo. Vogliono raggiungere l'acqua. E se nessuno li scorta, rimangono stampati sull'asfalto.
Capite anche voi che non è il caso.
Meglio uscire di notte per i boschi con 10 gradi sotto zero e rischiare di farsi falciare (tanto gli uomini mica si stanno estinguendo), ma i rospi vanno salvati!!! Eh!

Fra l'altro, pare anche che adesso per le strade ci siano cartelli simili:

fatamirror: (Default)
ORDINE.
Mi serve ORDINE.
Non so quando sia successo esattamente, che tutto ha iniziato a tracimare dalle crepe del mio controllo, ma a questo punto sono incasinata in maniera allarmante.

Non sto più facendo attività fisica. Non ho tempo.
Mi dimentico di fare la spesa e finiamo col dover prendere pizze troppo spesso perchè poi non ne paghi il prezzo sulla bilancia.

Ho duemila libri in lista, da comprare, e non riesco ad andare in libreria. Non riesco neanche a metter via soldi per ordinarli on line. E poi tanto, se anche riuscissi a comprarli, non avrei tempo di leggerli.
Leggere libri mi manca da morire. Bisogna che risolva assolutamente questa questione.

Non ho ancora iniziato a lavorare per aggiornare il sito dei miei unici clienti - un mese e mezzo inizia ad essere un pò troppo, mi aspetto telefonata da un giorno all'altro.
Questo significa che mi toccherò poi fare tutto di corsa e tutto insieme. E significa anche che non ho ancora riscosso i soldi. Non va bene.

Non riesco a trovare il tempo per studiare spagnolo. Sto accumulando informazioni che non rielaboro, e anche lì sono ad un livello di incasinamento indicibile. E continuano a venirmi in mente parole francesi (dannatissimo Brel!!!!) che infilo regolarmente in ogni frase.
Notare che io neanche l'ho mai studiato, francese. Perchè cazzo mi ricordi TUTTO quello che sento di francese e non riesca a ricordare un tubo di spagnolo è una cosa che mi sfugge.

Poi.
Ho accumulato una montagna di commenti a cui devo rispondere, su RDV. Se c'è una cosa che DETESTO è rispondere in ritardo ai commenti sulla Rosa - proprio, mi disturba.
Eppure oh, anche stavolta sono riuscita ad accumularli.
Pazzesco.

Per non parlare delle fic che sto leggendo. Trovare il tempo per commentarle sta diventando un'impresa. Anche perchè ci metto ore a scrivere un commento di dieci righe - è sempre stato così.
E anche questo mi disturba, perchè ho cose da dire che VOGLIO dire.
Poi comunque devo decidere cosa fare con Chelsea Hotel. Decidere in fretta.
Così non funziona assolutamente, ed io non posso dannarmi l'anima per star dietro alla community.
Sarà il caso che prenda atto del fallimento e superi la delusione. Ma che decida in modo definitivo la sua sorte. Una volta per tutte.

Ed è anche il caso che mi decida a riprendere in mano Piume di Boa - che dovevamo finirlo in due settimane, secondo i piani, e invece è arenato per colpa mia. *rolls*
Senza contare il fatto che qui al lavoro sta diventando seriamente invivibile, ultimamente. Ora che se ne va anche Terminator ho il TERRORE che mi dicano di fare i suoi pomeriggi.
Cioè, io a vedere sbuzzare la gente NON POSSO andarci. Mi viene da vomitare.
Chi diamine ci va negli ospedali, adesso che non ci andrà più lui????
E sto avendo seri problemi con il metodo tela di Penelope.
Inizio a non capire più cosa ho fatto e cosa ho disfatto. Merda.

E ho una MAREA di roba da stirare. Non è che posso lasciarla tutta ad Ale - che già ne fa fuori parecchia quando torna dal lavoro.
Sono in ritardo di tre mesi col vaccino del gatto.
Di cinque con quello del cane.
E' UNA VITA che non vado su dai miei e sono 10 giorni che sgamo la vicina per quella faccenda dell'antivirus.
Boh.
Cioè, non riesco neanche a capire dove lo sputtano, tutto il tempo.
Mi sembra che la mia giornata sia fatta di troppe poche ore e non so capacitarmi di come sia possibile che è lunga esattamente come quella di Sam, invece. Che lei riesce a fare dituttodipiù mentre io non riesco a fare un tubo. Mi mette ansia, sta cosa. Cazzo.
E per fortuna che Ale non stressa - prende la sua chitarra e va a suonare agli Uffizi con i suoi amici.
Aspettasse me, per fare vita sociale, sarebbe a posto... *rolls*

PS: Senza contare che faccio sti post, voi magari mi rispondete, e io mi dimentico REGOLARMENTE di rispondervi a mia volta. Mi viene da piangere.
fatamirror: (Default)
Che periodo di merda.
fatamirror: (Default)
"Mai dimenticherò quella notte, la prima notte nel campo, che ha fatto della mia vita una lunga notte e per sette volte sprangata.
Mai dimenticherò quel fumo.
Mai dimenticherò i piccoli volti dei bambini di cui avevo visto i corpi trasformarsi in volute di fumo sotto un cielo muto.
Mai dimenticherò quelle fiamme che bruciarono per sempre la mia Fede.
Mai dimenticherò quel silenzio notturno che mi ha tolto per l’eternità il desiderio di vivere.
Mai dimenticherò quegli istanti che assassinarono il mio Dio e la mia anima, e i miei sogni, che presero il volto del deserto.
Mai dimenticherò tutto ciò, anche se fossi condannato a vivere quanto Dio stesso. Mai. […]


(Elie Wiesel - La notte)

REGALINO^^

Jan. 19th, 2010 05:17 pm
fatamirror: (Default)

Per Roh^^



Così intanto ti tieni occupata ad *adorarlo*^^. Porto fuori Miele^^.
Kiss

PERCHE'?

Jan. 15th, 2010 09:39 am
fatamirror: (Default)
Perchè le catastrofi colpiscono SEMPRE i paesi più poveri?
Perchè non è successo in California, dove sicuramente tutti hanno case antisismiche e abbastanza soldi per ricostruirsene cento per ognuna che crolla?

o_O

Jan. 2nd, 2010 11:20 am
fatamirror: (Default)
Dalla homepage di Live Journal:

"Frank è la nostra mascotte. E' una capra e adora mangiare mutande."

....

Mah... *rolls*
fatamirror: (Default)
Da parte mia e di Miele^^:


*lovelovelove^^*

CRAFT TIME

Dec. 24th, 2009 02:50 pm
fatamirror: (Default)
Regalo di Natale per il botolo (leggasi nipotino):



Stamattina sono stata colta da uno dei miei raptus *artistici*.
E meno male, che solo l'idea di immettermi nella bolgia per comprare un cazzo di giocattolo mi dava la nausea.
Strano che l'ho finito.
Mah.

(Se vi state chiedendo cosa sia, trattasi di berretto e sciarpa in pile modello *panda*. Ve l'ho detto, che ero ispirata! *rolls*)

Ich hasse

Dec. 23rd, 2009 10:18 pm
fatamirror: (Default)
Odio. Profondamente. Visceralmente. Con tutto il cuore. Odio. Quando Roh esce.
Lo odio.
Perchè è matematico: se deve uscire, esce quando si sente male.
O quando diluvia - e tu SAI che poi avrà la febbre per una settimana.
O esce quando fuori è appena nevicato. E ci sono 10 gradi sotto zero. E le strade ghiacciano. E no, non puoi sapere chi guida, tanto a che diamine ti serve? Neanche lo conosci.
Potrebbe essere un pazzo, un ubriaco, un tossico.
Potrebbe essersi appena fatto una canna - tanto che vuoi che sia? Lei mica può far storie per salire in macchina con uno che si è appena fatto una canna, eh! Sarebbe *assurdo*.
Potrebbe aver preso la patente da una settimana. O da un giorno. Cazzo ne so.
Potrebbe esserci negato e basta, per la guida.
E, comunque, potrebbe essere il Dio delle 4 ruote e sarebbe uguale: il ghiaccio è ateo.
Fanculo.
Lo odio.
Anche perchè non sai mai se va. Se non va. Mistero.
Al nord non si telefonano: aspettano gli sms. Anche quando è urgente, eh!
Cioè, da quelle parti puoi tranquillamente arrivare alle nove senza avere idea se alle nove e cinque uscirai.
Perchè vige il silenzio-assenso, là: se arriva il messaggio, allora esci. Se non arriva, non esci.
Solo che se NON arriva, ovviamente fino a 5 secondi prima dell'ora di uscire non puoi sapere se uscirai!
E nel caso di Roh, c'è anche il problema che si DIMENTICA di guardare il cellulare!
Quindi boh, è tutto così... vago.
Se chiedi dove vanno, quando va bene ti parla di foreste. Tornanti. Strade buie che si inerpicano sui crinali. Neve. Ghiaccio. Vento. Nebbia. Uragano.
Quando va male ti dice che non ha idea. Perchè non ha chiesto.
Perchè sai, mica si sono parlati per telefono: hanno fissato con un sms.
E poi tanto lei sa un tubo cosa c'è lì intorno.
Ne sai più tu, sicuro.
Cioè. Boh.
Che poi io non è che sono apprensiva, eh: solo che cazzo, quella che oggi deve guidare è la stessa che ieri slittava nella neve alle SEI DEL POMERIGGIO!!!!!!!
Insomma, non è una gran credenziale!
Non per esser diffidente. Ma alle sei del pomeriggio! Cosa sei, su una banchisa???
E se nevica, che ci fai senza catene?
Le sai montare, le catene???
(Dio. Meglio che non mi faccia più domande. Meglio. Meglio che pensi ad altro...)

Che palle.
fatamirror: (Default)
Siccome NON ho appena avuto la bronchite e NON devo ancora guarire e NON sto ancora prendendo chili di medicine, stamattina ho pensato bene di andare a piedi in centro con 10 gradi sotto zero per fotografare la NEVE. Ed ecco.
L'unica neve che ho trovato era quella non esattamente interessante sui tettini delle macchine, quella simil-melma ai lati delle strade e quella inutilissima che stava sui tetti - troppo in alto per poter esser fotografata. *rolls* In compenso ho mal di gola.
Sto ricominciando a tossire.
E non ho nessuna foto decente da postare, naturalmente.
Ma fare sto post è una questione di principio, ormai. Quindi ve lo sorbite. E fate anche finta di essere estasiati dalla mia arte, grazie. Che già sono incazzata di mio.


   

 


Inutile dire che Mike sta sghignazzando da ORE... *rolls*

fatamirror: (Default)
Mi accorgo *adesso* (dopo un MESE *rolls*) che ancora sul MIO LJ non fatto pubblicità alla MIA community. *rolls*
Che madre degenere...
Rimedio:



Dunque, in realtà non è solo *mia*: è mia e di Kuso^^.
E' nata da pocopoco.
E si chiama Chelsea Hotel^^.
Vorrebbe prefiggersi il nobile scopo di raccogliere autori di fiction (only original, in realtà) che siano interessati a scambiarsi feedback fra di loro.
E possibilmente che scrivano cose degne di esser lette.
Venite a vedere?^^
Mi dite che sono bravabrava????
(ha bisogno di essere adorata *rolls*)

ERES

Nov. 26th, 2009 05:11 pm
fatamirror: (Default)
Credo che la parola spagnola che preferisco, al momento, sia *ausencia*.
Perché ha il suono esatto della nostalgia, perché è tanto dolce quanto terribile. E perché non saprei dire fino a che punto c’entri Samuel, ma ogni volta che la pronuncio non so decidermi se sia maggiore il piacere di lasciar scivolare l’aria sulla lingua, come fai quando sussurri, o la vertigine di sentire vibrare nella carne tutta un’eco di sensazioni sfibranti e concave.
Ma prima – prima ancora di ausencia - viene *eres*.
E qui sul serio non so spiegarmi i meccanismi che mi stringono un nodo in gola ogni volta che la incontro. Anche perché la incontro praticamente ovunque, essendo la seconda persona singolare del presente indicativo del verbo essere. Mettersi quasi a piangere di commozione ogni dannata volta, è anche un po’ idiota. Credo. *rolls*
Eppure non riesco ad evitarlo. E mi piacerebbe capire.
Capire che diamine abbia questo suono che mi tocca tanto, quando è collegato all’esatto concetto che esprime in spagnolo. Alla fine, non è poi tanto diverso dal nostro *eri*.
Solo che è al presente, cazzo. E ha quella *s* finale che mi uccide. E boh.
Magari c’entra il fatto che credo di averla trovata per la prima volta in un sonetto di Lorca. E magari c’entra il fatto che quel sonetto mi da’ i brividi praticamente sempre, quando arrivo a questo passaggio:
Si tú eres el tesor oculto mío,
si eres mi cruz y mi dolor mojado

Però non credo di riuscire ad immaginare una parola più *intima*. Più incredibilmente *bella*.
E più eroica. Più completa e misteriosa. Perfettamente bianca. Perfettamente scura. Non so.
Magari prima o dopo riuscirò a venirne a capo, di certe mie fissazioni.
Per adesso, il post somiglia vagamente a certi deliri di Roh. Mi pare.
E forse, in effetti, questo potrebbe spiegare almeno parte della questione. *rolls*

O_o

Nov. 16th, 2009 11:39 pm
fatamirror: (cane)






Okay, okay.
Vado a letto, giuro...
*rolls*
fatamirror: (Default)
Domanda: secondo logica, quante volte all'anno conviene fare il bagno ad un cane che vive in appartamento?

Miele, da quando è nata, lo avrà fatto in tutto tre volte, credo.
E ok che la gatta ogni mattina impiega circa mezz'ora a pulirla - per toglierle di dosso quell'*insopportabile fetore di cane*...
Ma insomma, lavare una bestia due volte al mese mi sembra decisamente *esagerato*!
Anche perchè non è che i Putrefatti se la lavano da soli: no! La portano alla TOILETTE!
E non è che la Toilette se la pagano da soli: no! La fanno fatturare in DITTA!!!

Quindi io ho circa una ventina di fatture in sospeso che mi rifiuto categoricamente di passare in contabilità e che anche se volessi non saprei davvero come giustificare.
E oggi ne è arrivata un'altra. Di 113.40 euro!!!
Perchè non so cazzo gli fanno, a sto cane, oltre che lavarlo. Magari un servizio di massaggi shatzu.
Permanente del pelo.
Colorazione delle unghie.
Trucco permanente.
Boh.
Forse è un casino per cani mascherato da toilette...

Sta di fatto che mi sono rotta.
Ne ho appena fatto un pacco e l'ho schiaffato sulla scrivania al Putrefatto senior con un biglietto che così recita: Continuano ad arrivare fatture di questo genere. Ho già spiegato ripetutamente perchè non posso accettarle, a meno che non si debba considerare il cane come sistema di allarme installato in ufficio per la sicurezza del medesimo, nel qual caso non è comunque necessario che sia pulito ma solo che abbia un'indole feroce. Per ulteriori chiarimenti, contattare il commercialista.

Terminator sta ridendo da un'ora.
Io mi sto accorgendo con un certo orrore di aver passato il confine, invece. In genere, quando succede, significa che sto per tornare socialmente disadattata.
E che forse sarebbe il caso trovassi un modo meno suicida, di sfogare la rabbia.
fatamirror: (Default)
E' appena successa una cosa *surreale*.

Ero qui che bisticciavo con Ale - che lui stava uscendo per andare al lavoro e come al solito voleva fregarsi un cappello dei miei *rolls* - quando suonano alla porta.
Vado ad aprire.
E sento che dal portone del palazzo, giù, arrivano risatine di bambini e urletti eccitati sullo stile fantasma ubriaco.
Ale mi fa: chi è?
E io: nulla, sicuro sono i ragazzini di Halloween.
Ecco.
Ci è bastato guardarci mezzo millisecondo - neanche c'è stato bisogno di esplicitare l'idea. Ci siamo infilati i berretti sulla faccia e quando i ragazzini sono saliti e hanno risuonato abbiamo spento la luce; aperto la porta; e siamo balzati sulla soglia tipo zombie, d'improvviso.
Credo abbiano perso trent'anni di vita.
Arriveranno giusto sulla soglia dell'adolescenza. *rolls*

Comunque son soddisfazioni!^^ Pazzesco quanto sia catartico, fare certe stronzate!^^

OLOGRAMMI

Oct. 28th, 2009 11:10 am
fatamirror: (Default)
Stare senza la Rosa mi fa male sul serio.
E’ come se le emozioni non trovassero sfogo, in un certo senso.
Eppure sono pochi giorni. A volte mi domando che diavolo mi succederà se in futuro… quando in futuro… forse. Magari. Boh.
Modalità Michael: abbattere i pensieri sul nascere e calciarli ai margini estremi della consapevolezza. Un casino.
Perché se ne formano continuamente di nuovi – mi pare di avere nel cervello una coltura di virus.
E mi stupisco di quanto possano ancora destabilizzarti le certezze che ritrovi quasi per caso, ad ogni angolo di strada. Alla fine sono *certezze* – voglio dire, dovrebbero esser roba acquisita, ormai.
Accettata analizzata digerita. Macchè.
Continuo a guardare quel filmato fotogramma per fotogramma e poi tutto insieme e poi in fermo immagine e poi da capo.
Da capo.
E mi accorgo di quanto il mio approccio alle cose sia ancora profondamente *fisico*. Di quanto le emozioni colpiscano lo stomaco, più che la mente. E di quanto bisogno io abbia di *vedere* e *ascoltare* e *toccare*, oltre che di *sentire*.
Mi viene anche da ridere, se ci penso.
Perché è quasi buffo che in quel filmato sia comparsa una sola persona, insieme a Federico, e che nei due millisecondi scarsi in cui sono stati vicini lui sia riuscito a *toccare* quell’uomo praticamente *sempre*. Non so se ha senso.
Se ha senso che siano anche queste cose, a farti sentire un poeta parte di te, oltre la sua poesia.
Come forse non ha senso che io mi sia improvvisamente innamorata del mio neo – neo che ho odiato con tutta l’anima da quando avevo dieci anni fino a due giorni fa – solo perché mi sono accorta che ce l’aveva anche lui. Nella stessa esatta posizione.
E’ assurdo.
Eppure sarebbe altrettanto assurdo negare che la mia percezione di un autore passa anche da lì. Dal suo essere *uomo*, prima che poeta. O forse dalla meraviglia di scoprire i due aspetti intrecciati insieme. Dallo *stupore* - che mai diventa abitudine – e dal sentire il cuore che accelera fin quasi a far male.
Non so.
Continuo a sbattere le ciglia di fronte allo schermo, quando Roh commenta il mio entusiasmo con una compostezza e un’impassibilità tipicamente *albertiane*.
Non che mi senta disturbata, da questo. Anzi. Se non ci fosse lei a frenarmi un po’, probabilmente darei fuori di testa. Già Ale voleva chiamare la neuro, quando ho trovato quel video. *rolls*
Ma fa un effetto stranissimo. E più ci provo, a guardare le cose nella sua ottica, più mi accorgo che per me è *impossibile*. La verità è che vorrei riuscire ad essere più elegante. Più gatto e meno cane, ecco. Ma il punto non è neanche questo, comunque.
Il punto è che per me Lorca è fatto di carne e sangue, oltre che di parole. Ne ho una percezione così nitida che potrei quasi *toccarlo*. E mi domando quanto si senta nella Rosa, questa nostra diversità.
Se si senta.
Perché la cosa strana è che lei sostiene di non avere una percezione granchè *fisica* dei personaggi, eppure io ricevo immagini molto definite quando leggo quel che scrive.
Molto più definite di quelle che riesco a disegnare io, mi sembra.
E’ un paradosso.
E sono incuriosita da questo suo modo di vivere la realtà come se avessi fra le mani un complicatissimo rompicapo di cui non trovo soluzione.
Non si tratta di voler diventare come lei – non è questo.
Ma darei qualunque cosa per riuscire a vedere con i suoi occhi – e con la sua mente. E con il suo corpo. Riuscire ad avere una percezione esatta della sua realtà.
Calarmi nel suo mondo.
E’ come un film affascinante che ti fa piangere, e ti fa ridere, e ti fa star bene e ti fa star male. Ma che sta in alto, sullo schermo, e che non puoi vivere in prima persona.
Un ologramma.
E io ne voglio di più. E’ inutile.
Voglio mutare in ali i miei remi. Mi frega poco se perfino Guccini chiamava tutto questo *il folle volo*.
Forse, in effetti, le Colonne d’Ercole stanno lì per esser superate. O forse è una stronzata, e finirò per alzare bandiera bianca.
Per adesso, in ogni caso, c’è alta marea.
E alta marea significa luna piena.
Una prospettiva interessante, non c’è che dire…
fatamirror: (Default)
AMORE L'HO TROVATO!!!!!!!!!!^^^^^^^^^^^^^^^^
Cioè, NON HAI IDEA!!!!!!!!!!!!!
LO VEDI????? DIO, E' BELLISSIMO!!!!!!!!!!!!!!!^^^^^^^^^^



Che poi mi si è anche piantato MSN...
Perchè non va proprio ADESSO???
E'mezz'ora che sto piangendo come una deficiente *rolls*...
Ne ho trovato anche un'altro, ma non so come darti il link che sta su FB....
DEVO parlare CON TE, fai qualcosa!!!!!!!!!!!!!
fatamirror: (Default)

MA PERCHE' CONTINUANO A METTERMI SU RDV LA PUBBLICITA' DELLA *MEDAGLIA MIRACOLOSA DELLA MADONNA*,  PERCHE' ???????????????

Ma cioè. Chepalle!!!! Ma se le inventano le parole chiave???? Dobbiamo iniziare a scrivere *cazzo* invece che più eleganti sinonimi??? Ripetere *gay gay gay*, tipo scongiuro, alla fine di ogni post???? Vogliono una scomunica ufficiale con timbro del vaticano su ceralacca???? 
COSA DOBBIAMO FARE, COSA????

Che poi, mi rovina anche la grafica!!!!
fatamirror: (Default)
La domanda del giorno è:
come diavolo fa la voce di quest'uomo ad essere ruvida come *carta vetrata*, eppure a scivolarti addosso come una colata di *miele*?
C'è qualcosa che non torna.
Ti viene da pensare che l'universo sua ben altro che curvo. Cazzo.



Da ascoltare CON LE CUFFIE. Pena la morte.

Profile

fatamirror: (Default)
fatamirror

May 2011

S M T W T F S
1234567
891011121314
15161718192021
22232425 262728
293031    

Syndicate

RSS Atom

Most Popular Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Sep. 25th, 2017 07:55 am
Powered by Dreamwidth Studios