fatamirror: (Default)

"Leggo sui giornali nazionali che Firenze è nel caos."
Toh.
Sa leggere?!? O_o
Chi l'avrebbe mai detto...
E meno male che l'ha letto sui giornali, altrimenti come avrebbe mai potuto accorgersene????

"Certo, nel momento in cui iniziano ad andare di traverso le macchine la città si è bloccata."
Eh già,  sicuro.
Del resto Firenze si blocca per ore anche con un semplice tamponamento. E' tradizione!
Poi ok, il fatto che a oggi, dopo due giorni, gli spalaneve si siano visti sporadicamente solo sui viali principali e che appena giri l'angolo le strade siano piste di pattinaggio, è ininfluente,

"Gli 11 mezzi spalaneve, il sale, tutto quello che serviva a fare è stato tutto fatto."
A parte che sto cercando di capire in che diamine di modo è riuscito a formulare sta frase, ma poi.
Chiudere le scuole no, per esempio? Forse in effetti ci voleva un'intelligenza superiore per elaborare tali geniali strategie...
E 11 spalaneve?!? Per un'intera città???
Il sale??? QUALE sale???
Quello da cucina, mi sa, che l'altro mica ce l'avevano. Del resto perchè comprarlo? Il meteo aveva detto 5 cm di neve, mica 15!!!
Poi oh, sempre sale è. Non stiamo a sottilizzare!

"Da domani - da lunedì - verificheremo come intervenire..."
Sì, ci mancherebbe. Di domenica mica si lavora, non sia mai!!!

"Ai *criticoni* fiorentini dico che il sindaco le critiche se le PIGLIA sempre tutte..."
Ecco.
Siamo pure criticoni. Amen.

"E non è che puoi immaginare che i'sindaco fa i'bellino quando le cose vanno bene..."
Anche perchè fare ibbellino è dura, con quella faccia.
Ma dura. Dura. Dura.

"Credo che abbiamo retto fin troppo bene rispetto a quello che poteva accadere."
In effetti c'è sempre di peggio, eh.
Un pulman di bambini in gita poteva slittare sul ponte e finire in Arno.
Qualcuno dei 10000 alberi caduti poteva prendere in testa una fila di turisti giapponesi invece di abbattere solo le auto in sosta.
E pensa se la gente ferma tutta la notte in autostrada fosse invece entrata in città!!!
E se il Marzocco prendeva vita e sbranava i passanti??????????????????


(Lo voglio morto. Vi prego. Che una palla di neve lo travolga sulla soglia di Palazzo Vecchio. Per pietà...)
fatamirror: (foto)


Sono viva.
Ma non era scontato che arrivassi viva alla giornata di oggi, eh...
Perchè voi non sapete cosa è capace di diventare una città come Firenze.
Con la neve.

Cronaca del delirio di ieri )


Però stamattina c'era il sole!^^
Se fossi stata degna di Mike mi sarei alzata alle sei, quando la neve era ancora soffice e bianca^^, per fare le foto.^^
Invece non sono degna e mi sono alzata alle dieci. *rolls*
Ma le foto le ho fatte uguale^^

QUI^^ )

Per Ste: Sono riuscita a spedirti il pacco, anche!^^
Spero ti arrivi in tempo perchè ci ho messo anche il libro per Praga!^^

fatamirror: (Default)
Siccome NON ho appena avuto la bronchite e NON devo ancora guarire e NON sto ancora prendendo chili di medicine, stamattina ho pensato bene di andare a piedi in centro con 10 gradi sotto zero per fotografare la NEVE. Ed ecco.
L'unica neve che ho trovato era quella non esattamente interessante sui tettini delle macchine, quella simil-melma ai lati delle strade e quella inutilissima che stava sui tetti - troppo in alto per poter esser fotografata. *rolls* In compenso ho mal di gola.
Sto ricominciando a tossire.
E non ho nessuna foto decente da postare, naturalmente.
Ma fare sto post è una questione di principio, ormai. Quindi ve lo sorbite. E fate anche finta di essere estasiati dalla mia arte, grazie. Che già sono incazzata di mio.


   

 


Inutile dire che Mike sta sghignazzando da ORE... *rolls*

fatamirror: (Default)

D’estate in città c’è meno gente ergo è normale che vengano distanziate le corse degli autobus.

Trovo ragionevole che un autobus che prima passava ogni dieci minuti adesso passi ogni venti.

Una corsa soppressa. Servizio al 50%.

Okay, accettiamolo.

Avrei da obiettare che in questo caso sarebbe onesto dimezzare anche il costo del biglietto che a Firenze ha ormai raggiunto la simpatica quota di 1 euro e venti, ma vabbè. Non voglio esse polemica.

Però cazzo.

Non puoi tu, ATAF della stramalora, appendere alle fermate orari che annunciano il passaggio di autobus ogni venti minuti e poi farne transitare uno ogni quarantacinque. Perché davvero, così è una presa di culo e basta. E’ un furto del MIO preziosissimo tempo. E’arroganza pura.

Oltre che, siamo sinceri, tentato omicidio.

Voglio dire. Non puoi lasciare i vecchietti (che hanno la pensione minima, capisci, e non vanno in vacanza, LORO!) a cuocere sotto il sole delle una e mezza in pieno luglio per quarantacinque fottutissimi minuti.

Poi se uno di loro schiatta è colpa tua!

Perché se almeno appendevi orari reali alle fermate i poveretti potevano anche decidere che non valeva la pena di uscire di casa. Sarebbe stato un loro diritto.

Così invece preventivano di aspettare sotto il sole 20 minuti massimo e si ritrovano cotti.

Insomma, c’è anche gente che soffre di cuore.

Gente che non può stare in piedi quarantacinque minuti (perché ovviamente non sia mai che mettete delle panche alle fermate eh!).

Gente che non è un vecchietto ma che ha comunque altre cazzo di cose da fare nella vita che sputtanare il suo tempo ad aspettare i vostri dannati autobus, tipo me. E che è pure stanca.

E che dopo essersi lessata alla fermata deve pure salire su un mezzo strapieno, pagare la solita tassa fissa di un euro e venti e rischiare pure di prendersi la scabbia, che la distanza massima fra le persone è di 0,00000000001 millimetri e quello che hai accanto ha sulle braccia croste piuttosto sospette…

Cioè. Io giuro che non riesco più a pranzare, arrivata a casa.

Ho la nausea per metà pomeriggio.

Ed è frustrante, perché somiglia paurosamente ad una dittatura: qui a Firenze non abbiamo tram. Non abbiamo metropolitane. Non ci sono gestori alternativi per i mezzi pubblici.

Ti vietano di circolare con la macchina allargando sempre più la ztl, indicendo le assurdissime domeniche ecologiche e decretando il blocco del traffico a targhe alterne almeno due volte a settimana. Ti ammorbano con le strisce blu che dovrebbero essere alternate alle bianche e che invece sono OVUNQUE e ti sguinzagliano addosso i vigilini ogni volta che osi lasciare l’auto in doppia fila.

Però poi non ti mettono a disposizione i mezzi pubblici. Non li rendono fruibili. E cazzo, non si preoccupano minimamente di renderli democratici!

Il costo del biglietto non è giustificabile, per me. Soprattutto in rapporto al servizio offerto.

E se protesti con l’autista ti senti rispondere di sporgere reclamo all’Azienda, dove chiaramente nessuno se ne fotte nulla che tu reclami. Tanto gli autobus li hanno solo loro. E se non ti va bene vai pure a piedi.

Comunque sono le due e cinquanta e io sono a casa da un quarto d’ora.

Per arrivare ci ho messo un’ora e mezza.

Un’ORA E MEZZA.

Cinque chilometri di strada. UN’ORA E MEZZA.

Ah, ma fra una ventina d’anni sarà pronta la tramvia eh! Vuoi mettere, cambierà tutto!

Democraticamente votata dai fiorentini che hanno detto no ma chi se ne frega, si fa lo stesso, la suddetta tramvia sarà la solizione di tutti i problemi di viabilità.

Ci sarà solo il piccolo problema che occuperà mezze carreggiate intasando il traffico, che per attraversare la strada dovrai aggirare i binari per chilometri, che la città verrà bucherellata da orrendi pali giganti che renderanno incantevolmente originale la veduta del cupolone e che tutto questo ci costerà uno sproposito, ma oh: la tramvia è la tramvia!

E’ un ente mistico. Non si discute, non si critica. Si adora e basta.

A breve verrà istituita anche una santa inquisizione per bruciare sul rogo gli oppositori, scommetto. Un provvedimento di alto vaore sociale. Sai quanti posti di lavoro per i giovani aspiranti boia???

Sono quasi commossa se ci penso. 

Profile

fatamirror: (Default)
fatamirror

May 2011

S M T W T F S
1234567
891011121314
15161718192021
22232425 262728
293031    

Syndicate

RSS Atom

Most Popular Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Jul. 28th, 2017 10:54 am
Powered by Dreamwidth Studios