BACK HOME

Aug. 21st, 2008 11:13 pm
fatamirror: (graffi)

Sì. Sto meglio.

Non sbaglio più i giorni della settimana, non lascio più le sigarette appena comprate dai tabaccai, non dimentico floppy compromettenti nei computer dell’ufficio e forse arriverò perfino ad evitare di storpiare ancora il nome di Shin sul sito della Rosa.

Alla fine una vacanza mi ci voleva davvero.

E sono anche stata contenta di aver scelto Barcellona, dopo la crisi iniziale.

 

Oddio. Non che siano mancate le sfighe, tanto per non doversi smentire.

Ma insomma… Quando scendendo da un aereo ti accoglie la notizia che mentre eri in volo un altro aereo si schiantava a bordopista, puoi già ritenerti fortunato di esser vivo. E ti viene da farti mille domande del genere semi-mistico “perché loro sì e noi no” che non hanno risposta e che non ti faresti neppure, probabilmente, se a quell’ora invece che sui cieli della Spagna ti trovavi - che so? - in Italia alla tv.

Tutto è schifosamente relativo.

Ed io, in particolare, mi accorgo di essere schifosamente egocentrica. Anche in questi frangenti.

Purtroppo.

 

Comunque il bilancio personale di questi giorni è stato positivo. E anche illuminante, per molti versi.

L’illuminazione principale consiste nel fatto che ormai sono certa che di Roh non mi libererò mai più *rolls*.

Perché, a parte che il solo fatto di non poter comunicare con lei mi è mancato più del cappuccino la mattina (e con questo ho detto tutto^^), andare in qualunque posto e vedere un qualunque palazzo o strada o angolo senza immaginare che aspetto potesse avere filtrato dai suoi occhi era impossibile.

Era impossibile non entrare in tutte le cazzo di librerie per cercarle il libro di Gibson.

Era impossibile non sentire il sole sulla pelle e non sperare che ci fosse anche a Torino.

E l’elenco potrebbe continuare, ma sarebbe solo noioso: quel che cerco di dire è che la faccenda è esaltante e spaventosa al tempo stesso. Che mi destabilizza da far paura. E che in fondo lo sapevo perfettamente, che era così. Solo che ecco: minimizzare mi tranquillizzava…

Adesso sono fregata. Non funziona più.

 

Oggi sono tornata a lavorare e poi sono andata a riprendere cane e gatto.

Il cane è cresciuto il larghezza, come sempre quando lo lascio dai miei genitori che gli allungano bocconcini di continuo *rolls*.

Il gatto è cresciuto e basta. E giuro che mi ha fatto effetto.

L’ho lasciata con il muso da cucciola e la ritrovo con il muso da felino serio.

Boh. E’ sbalorditivo.

Allego foto della gatta per darvi un’idea.

Perché davvero: non mi sono ancora ripresa dal flash.

Ah: poi la gatta ha trovato nome finalmente.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno consigliato ma è stata lei a scegliere: perché è mezza rossa, perché fa quel che vuole e perché tende ad autogestirsi prendendosi da sola i croccantini.

Salutate Anarkia!^^





PS: Foto per Roh con domanda allegata.

Che dici? Le stanno venendo gli occhi gialli?^^

vacanze?

Jul. 19th, 2007 09:25 am
fatamirror: (Default)

E così domani comincio a dispensare sorrisi e cappuccini: sveglia alle cinque ed a nanna presto finalmente. (ci riuscirò??)

Tutto ciò fino ad agosto. E sabato Ale dovrebbe riscuotere i soldi del vecchietto, al quale dice di essersi anche affezionato.

Basteranno per qualche giorno di vacanza? Ce li faremo bastare.

Dobbiamo andarcene, lui soprattutto è stanchissimo. Due lavori insieme non sono uno scherzo!

Ed io ho bisogno di cambiare aria, o finisce che ci soffoco in questa fogna di  sole e smog.

L’altro problema è riuscire a partire noi due soli.

Andrea e Vanessa hanno già detto di volersi aggregare, ed in effetti dividere le spese del viaggio in auto non sarebbe male… ma cazzo, quando possiamo finalmente farci una vacanza senza gente al seguito?

Sono stanca di parlare, di ridere, di litigare… per una volta soltanto vorrei starmene da sola con lui e basta. Nel silenzio assoluto, a comunicare solo con gli sguardi. Senza distrazioni, senza altri desideri o altre bugie. Semplicemente.

E magari… non tornare più! Diventare invisibili come il vento e vagare per l’Europa senza meta e senza rimpianti, senza più legami o altri affetti. Liberi.

Ma poi penso a Chanel, e so che sto soltanto dicendo cazzate.

E’ buffo che la sola cosa che mi leghi davvero a questa vita sia un cavallo.

Profile

fatamirror: (Default)
fatamirror

May 2011

S M T W T F S
1234567
891011121314
15161718192021
22232425 262728
293031    

Syndicate

RSS Atom

Most Popular Tags

Page Summary

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Sep. 25th, 2017 07:49 am
Powered by Dreamwidth Studios